Dipinto del pittore Alexandre Blaikley (1816, Glasgow-1903, Londra), ritrattista scozzese, dal 1874.
Tecnica: pastello su carta.

Misure: altezza 101cm, laghezza 81cm

Raffigura due bambine elegantemente vestite con abiti leggeri e graziose scarpette. Con fiori in mano e accompagnati da un cagnolino, compagno di giochi e passeggiate.
La scena si svolge in mezzo alla natura, ma un dettaglio curioso, per far posare la bambina comodamente, il pittore lascia un piccolo sgabello sotto i suoi piedi per comodità della modella durante le lunghe ore di posa al pittore.

Alexander Blaikley era un pittore di ritratti e figure, nonché un affermato silhouettista. Originario dell’Ulster, i suoi genitori si trasferirono a Glasgow, dove sua madre gestiva un laboratorio per ricami su mussola. Da bambino, Blaikley ha avuto il compito di tagliare la mussola in eccesso. È diventato molto abile con le forbici e in seguito ha utilizzato questa abilità per creare ritratti di silhouette ritagliate. Dopo la morte della sua prima moglie, Blaikley si trasferì a Londra dove nel 1842 si risposò e si stabilì definitivamente. Specializzato in ritratti e paesaggi, le commissioni di Alexandre Blaikley includevano ritratti della famiglia reale prussiana e del duca e della duchessa di Montrose. Famosa è anche la sua rappresentazione del fisico Michael Faraday che tiene una conferenza alla Royal Institution nel 1855.